51 energie non rinnovabili

51 energie non rinnovabili


Energie non Rinnovabili

Le energie non rinnovabili sono quelle energie generate da fonti che tendono ad esaurirsi nel tempo, come i combustibili fossili (carbone, petrolio, gas naturale, uranio, plutonio).

Energie non rinnovabili, combustibili fossili: petrolio, carbone, nucleare (plutonio, uranio) e gas naturali sono tutte energie non rinnovabili

Più passa il tempo e più ne facciamo uso, e più i combustibili fossili diminuiscono fino ad esaurissi, diventando troppo costosi (a differenza delle energie rinnovabili, che vengono reintegrate in modo naturale e in un lasso temporale relativamente breve).

La richiesta energetica mondiale è soddisfatta per circa l’80% dallo sfruttamento delle energie non rinnovabili. Il continuo e prossimo esaurimento delle fonti fossili motiverà un esponenziale aumento dei prezzi delle risorse energetiche ed una conseguente e crescente limitazione del loro utilizzo.

La sempre più svelta diminuzione delle energie non rinnovabili sta generando un problema di approvvigionamento dell’energia che sta mettendo in crisi tutto il mondo.
Per superare questo grave problema la ricerca scientifica dovrà scoprire fonti di energia alternativa e rinnovabile in grado di sostituirsi ai combustibili fossili e prima del loro esaurimento.
energie non rinnovabili: inquinamento mondiale causato dalle energie non rinnovabiliLe fonti di energia non rinnovabile sono quelle attualmente più utilizzate dall’uomo perché sono in grado di generare grandi quantitativi energetici utilizzando degli impianti semplici (tecnologicamente parlando).
Purtroppo (e troppo spesso), l’uso di queste fonti energetiche non rinnovabili porta appresso problemi legati all’inquinamento dell’ambiente (Tipo scorie radioattive o i gas serra)
Oltre al problema dell’effetto serra, lo sfruttamento intensivo delle fonti energetiche fossili è la principale causa dell’inquinamento atmosferico del mondo contemporaneo.
In ultimo, l’esaurimento delle fonti energetiche non rinnovabili sarà la causa della crisi (paralisi) dell’attuale sistema economico mondiale.