Vincoli Paesaggistici? Usa i moduli fotovoltaici colorati!

V-energy risulta una delle due aziende Italiane (riconosciute e certificate) produttrice di moduli fotovoltaici colorati. Per cercare di influire finalmente in modo positivo nelle zone paesaggistiche la nostra azienda propone due tipologie differenti di moduli fotovoltaici colorati: 

 

La versione rossa-arancione:
Maple Red” che ha aperto e superato la possibilità di intervenire nei centri storici con i moduli fotovoltaici rossi.

modulo fotovoltaico colorato rosso: maple red

 

pdfScheda tecnica modulo fotovoltaico rosso

La versione verde:  
Fresh Green” che ha permesso di superare vincoli di impatto ambientale utilizzando i moduli fotovoltaici
verdi.

modulo fotovotlaico colorato verde: fresh green

 


Scheda tecnica modulo colorato Fresh Greenpdf


In Italia esistono molte zone coperte dal vincolo paesaggistico (come i centri storici e i parchi naturali), e sono quindi soggette a tutela da parte della soprintendenza competente per i beni architettonici e per il paesaggio. 
Perciò se si volesse procedere con l'installazione di un impianto fotovoltaico in queste aree risulterebbe difficile e problematico richiederne l'autorizzazione. 
Sono molti (e sempre più in crescita) gli installatori operanti che sono venuti a contatto con questa eccessiva fiscalità e rigidità da parte della soprintendenza nel acconsentire i permessi fondamentali per poter iniziare i lavori. 
Ma riflettendo l'ente vigile non ha tutti i torti, infatti, se singolarmente un impianto fotovoltaico non comporta una grave dequalificazione ambientale, quando si presentano più installazioni troppo ravvicinate il risultato totalitario risulterebbe disomogeneo alterando così la piacevole percezione visiva. 
Sono due i fattori a determinarla: da un lato il contrasto cromatico tra la copertura del tetto e tra il colore del pannello fotovoltaico stesso; dall'altra parte il fatto che sommando tutte le diverse installazioni di impianti fotovoltaici ravvicinate (possedendo colori e forme differenti) nella totalità concorrono ad influire in modo negativo in quella zona paesaggistica. 
Il principale obbiettivo aspirato dalla soprintendenza è quello di invogliare i progettisti a trovare le differenti possibilità che la tecnologia ci propone, ad esempio quella di utilizzare dei moduli fotovoltaici colorati (in grado di inseristi più armoniosamente nell'ambiente circostante), che in molti casi hanno trovato il consenso dell'ente competente che ha finalmente autorizzato le installazioni. 

...Contattateci per un preventivo...